Differential Reference Station del Galileo Test Range

Il laboratorio di Radar e Navigazione ospita al suo interno la Differential Reference Station inizialmente prevista dal progetto Galileo Test Range.
Il Galileo Test Range (GTR) era stato concepito come un laboratorio permanente ed un centro tecnologico. La realizzazione del GTR è iniziata a metà del 2005 con i seguenti obiettivi:
o    Caratterizzare e verificare i nuovi segnali di navigazione: GPS L2C, GPS L5, EGNOS L1, EGNOS L5, GSTB-V2 & GALILEO.
o    Supportare, per le applicazioni che lo richiederanno, il processo di certificazione dei ricevitori Galileo, GPS & EGNOS.
o    Definire e sperimentare sul campo “Prototipi applicativi” nell’ambito della navigazione.
o    Definire e fornire alla comunità alcuni servizi di navigazione.
o    Rappresentare il punto di riferimento, per piccole e medie industrie locali e per centri di ricerca, sui temi della navigazione.
La Stazione differenziale di Tor Vergata
La stazione di riferimento differenziale è costituita da un ricevitore di navigazione statico geo-referenziato in grado di fornire in tempo reale agli utenti le correzioni locali per i satelliti GPS in formato standard RTCM in modo da consentire ai ricevitori GPS nelle vicinanze di migliorare l’accuratezza della loro soluzione di posizione .
Le DRS funziona in modo automatico e consta principalmente dei seguenti elementi:
•    Ricevitore GPS + EGNOS a doppia frequenza L1,L2
•    Riferimento di tempo accurato
•    Server per la registrazione dei dati e invio delle correzioni
•    Unità di alimentazione (UPS)

La DRS è installata in posizione tale da garantire:
•    l’assenza di ostacoli al di sopra dei 15° gradi di elevazione e per 360° in azimuth;
•    un livello di multipath inferiore a 2m.
L’antenna è posta sulla sommità dell’edificio di ingegneria alto circa 24 metri da terra (il terreno è a 86 metri s.l.m) e l’altezza del traliccio è di 7,5 metri; non ci sono ostacoli (metallici e non) nelle vicinanze dell’antenna se non ad angoli negativi rispetto all’orizzonte. L’unico edificio più alto, rispetto all’edificio selezionato, è il Policlinico di Tor Vergata che dista 650 metri ed  è visto dalla posizione della antenna DRS ad un angolo dell’ ordine di 1° sopra l’ orizzonte. Il rilievo più alto nelle vicinanze è Monte Cavo ( 950 m s.l.m.) a circa 14 km, sotto i 4° di elevazione rispetto all’antenna DRS. La struttura a sostegno dell’antenna è stata progettata per garantire le specifiche di georeferenziazione.

Nel 2015, l’Università ha stretto un nuovo accordo di collaborazione con la Regione Lazio (che è nel frattempo ha preso in carico l’Hardware della stazione) in modo da continuare a operare la stazione DRS sotto il proprio controllo e contestualmente ha deciso di rendere disponibile i dati prodotti dalla stazione al pubblico.
I dati sono accessibili attraverso il server FTP della stazione.
I dati disponibili accessibili sono:
•    File Rinex contenenti:
o    Misure di psuedorange di ogni satellite in visibilità
o    Effemeridi dei satelliti
•    File NMEA contenti dati di posizione e correzioni differenziali
•    Stream di dati RTCM104 contenenti le correzioni differenziali e Real Time Kinematic.
Per maggiori dettagli sui formati dei dati si vedano i seguenti Link:
NMEA
http://www.catb.org/gpsd/NMEA.html
RINEX
https://igscb.jpl.nasa.gov/igscb/data/format/rinex303.pdf
RTCM
https://gpsd.googlecode.com/files/rtcm-sc104-transmission-characteristics-of-marine-differential-gps-stations.pdf