Sistemi Radar (6 CFU)

Obiettivi del corso: Fornire la conoscenza dell’ambiente elettromagnetico in cui opera il radar e delle principali tecniche di elaborazione del segnale per la stima della posizione e la riduzione delle interferenze. Descrivere i principali tipi di sistemi radar, la loro costituzione (antenne, trasmettitori, ricevitori, processor/estrattori,) e le loro applicazioni. I sistemi radar e quelli di sorveglianza pseudo-radar vengono esaminati con un’ottica che comprende sia le funzionalità offerte che i criteri di dimensionamento, con riferimento alle aree di maggiore interesse e di recente sviluppo in Italia e all’estero.


Programma: Richiami sul radar. L’ambiente radar: il clutter (di terra, mare ed atmosferico) e le statistiche della riflettività, spaziali e temporali. Dispositivi anticlutter in trasmissione ed in ricezione (clutter fix, ACA, CFAR, FAN, MTI/ MTD). Radar meteorologici: equazione di Probert-Jones, misure di riflettività e velocità radiale, polarimetria, principali applicazioni (idrologia, agricoltura, sicurezza del volo), Architettura di un radar meteo, algoritmi e tecnologie di elaborazione del segnale. Radar ad apertura sintetica (SAR ) di tipo strip-map e spot-light, risoluzione, ambiguità, interferometria. Radar di inseguimento e tecniche monopulse; inseguimento mediante radar di sorveglianza (TWS). Tracciamento mediante radar, tecniche basate sui filtri di Kalman, cenni sul filtraggio a modelli multipli interagenti (IMM). Tecniche “Phased Array” applicate al radar. Radar multifunzionali. Radar avionici. Contromisure elettroniche ( ECM) e contro – contromisure elettroniche ( ECCM).


Docente: Prof. M. Leonardi


Orario Corso: Mercoledì 11:30- 13:30 Aula C8 – Giovedì 11:30-13:30 Aula B11


Materiale didattico


Testo: “SISTEMI RADAR Tecniche moderne ed applicazioni”

SR

In distribuzione presso:  TEXMAT  –  Via di Tor Vergata 93/95 – Roma -Tel. 062023572 –  www.texmat.it